1

novamont biofach

NOVARA -14-02-2020-  Il settore del biologico

sa bene che la qualità dei prodotti alimentari è inscindibile dalla loro sostenibilità ambientale e sociale. Novamont, impegnata sin dalla sua fondazione nella costruzione di un modello basato sull’uso efficiente delle risorse rinnovabili e sulla rigenerazione dei territori, presenta a BIOFACH 2020 (Padiglione 3A - Postazione 521) una gamma di soluzioni in bioplastica MATER-BI per l’agricoltura biologica, per l’imballaggio, il foodservice e l’igiene della persona ottenuti da fonti rinnovabili, concepiti per la tutela del suolo e delle acque, in un’ottica di circolarità delle risorse e di decarbonizzazione dei sistemi produttivi e di consumo. Le bioplastiche MATER-BI sono biodegradabili e compostabili secondo lo standard UNI 13432 e sono ottenute grazie a tecnologie proprietarie Novamont nel campo degli amidi, delle cellulose, degli oli vegetali e delle loro combinazioni. Riciclabili con la frazione organica dei rifiuti, consentono di ridurre la produzione di rifiuti indifferenziati e quanto ad essi correlato - conferimento in discarica, inquinamento del suolo e dell’aria, emissioni di gas a effetto serra - in favore del recupero di risorse che, una volta lavorate nel processo di compostaggio industriale, si trasformeranno in humus, ottimo ammendante per combattere la desertificazione dei suoli, chiudendo così il cerchio della natura in cui nulla è rifiuto ma tutto torna ad essere risorsa.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.