1

guardia finanza fianco

NOVARA -12-10-2017-Ci sono anche dei

novaresi fra i diciannove destinatari di misure cautelari emesse dal gip di Roma nell'ambito della maxi operazione condotta nella giornata di martedì da personale della Questura capitolina e del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Roma. I destinatari delle misure cautelari sono ritenuti appartenenti ad un'organizzazione criminale dedita al traffico intenazionale di stupefacenti con base a Roma e ramificazioni all'estero. Con il coordinamento della Dda di Roma, i Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Roma, i Poliziotti della Sezione Narcotici della locale Squadra Mobile, insieme a militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Malpensa, hanno condotto indagini, utilizzando intercettazioni telefoniche e ambientali, attraverso le quali è stata accertata l’operatività di un gruppo criminale, responsabile di numerose importazioni di droga, in parte destinate alla 'ndrangheta. Le indagini sono iniziate nel 2013. Complessivamente sono stati sequestrati, in varie operazioni, oltre 500 chilogrammi di cocaina ( in Italia e all’estero), con  tredici episodi accertati (fra i quali al porto di Cagliari, e all'aeroporto di Malpensa). Nell'operazione sono stati coinvolti oltre duecento operatori della Guardia di Finanza e della Polizia di Stato: nel novarese, hanno operato a Varallo Pombia. I novaresi coinvolti sarebbero operatori presso lo scalo varesino e, secondo l'accusa, avrebbero avuto incarico di ritirare la droga occultata nei cassoni del catering o nelle stive degli aerei. (N.C)

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.