1

medico foto

NOVARA -05-12-2017 - Sono sette le

strutture previste nel novarese dal piano della Regione Piemonte per quanto riguarda le Case della Salute: tre di queste sono già attive. Il piano, varato alla fine dello scorso anno dalla giunta regionale, ha già portato quest'anno all’apertura di 44 Case della Salute in tutto il Piemonte, 31 di queste attraverso il potenziamento o la riconversione di strutture esistenti, 13 con l’attivazione di nuove realtà. Obiettivo: realizzare centri attrezzati e aperti lungo tutto il corso della giornata, in cui sono ospitati medici di base e pediatri, l’assistenza infermieristica, l’assistenza specialistica con percorsi di cura per patologie croniche, gli ambulatori vaccinali, i consultori familiari. All’interno, una volta completata la rete, vi lavoreranno circa un migliaio di operatori tra infermieri, medici di famiglia, pediatri, specialisti, Oss, tecnici e amministrativi. Per quanto riguarda il novarese, al momento, come detto, sono tre i centri attivi ad Oleggio, Arona e Ghemme. Nel 2018 ne sono previsti due a Novara, uno a Trecate ed uno a Borgomanero. Si prevede che entro il prossimo anno ce ne siano 77 in tutto il territorio regionale.

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.