1

toga avvocato

NOVARA-14-01-2018- Erano arrivati

nel novarese per trascorrere un breve periodo di vacanza a casa dei nonni. E proprio qui, stando a quanto la bambina, che all’epoca dei fatti aveva meno di dieci anni, aveva raccontato alla mamma, sarebbe stata oggetto delle attenzioni particolari del nonno. Palpeggiamenti, toccamenti, molestie, che accadevano quando loro, nonno e nipote, erano soli in casa a guardare la televisione oppure nella cameretta della bimba a leggere. Lei, la piccola, non era entrata nei dettagli, aveva semplicemente riferito alla mamma (nuora dell’anziano) che il nonno la “toccava”. La donna aveva informato subito il marito (figlio dell’uomo) e si era rivolta ai carabinieri. La bambina era stata ascoltata prima in un ambiente protetto e senza tentennamenti aveva ripetuto quel che aveva già raccontato alla mamma, poi, dopo la denuncia, in incidente probatorio e aveva confermato il racconto. Nel corso del processo, che per la particolare delicatezza della vicenda, si è svolto a porte chiuse, era stato nominato un consulente tecnico per valutare l’idoneità della bambina a testimoniare, ed aveva concluso che la bambina non era suggestionabile. L’anziano, dal canto suo, si era sempre professato estraneo a quegli addebiti e a sostenere la sua innocenza anche gli altri figli per i quali era impossibile che il loro padre, che aveva cresciuto loro ed anche i loro figli, potesse essersi macchiato di un reato tanto grave quanto infamante. In primo grado i giudici del tribunale di Novara in composizione collegiale avevano inflitto all’anziano una condanna a quattro anni di reclusione; sentenza confermata anche in secondo grado dai giudici della seconda sezione penale della Corte d’Appello di Torino.

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.