1

tribunale8

NOVARA-14-04-18-Ha visto una bicicletta parcheggiata all’interno di un cortile di un condominio di Novara; il modello era di quelli nuovi e soprattutto costosi. Così non ci ha pensato su due volte: è entrato e si è messo all’opera ma le sue manovre non sono passate inosservate ad alcuni residenti della palazzina che, visto che non conoscevano assolutamente quel ragazzo e che sembrava aver tutta l’aria di voler rubare la bicicletta, hanno chiamato il centralino della Questura. Ed è stato un intervento decisamente tempestivo quello degli agenti di una Volante che l’hanno pizzicato mentre era ancora all’interno del cortile. Il giovane, italiano di 24 anni, di professione agricoltore residente in un paese del medio novarese, non ha saputo fornire una motivazione valida per spiegare la sua presenza in quella zona e così, grazie anche alle testimonianze dei residenti, l’hanno arrestato con l’accusa di tentato furto. Una notte in camera di sicurezza poi ieri mattina (venerdì) assistito dall’avvocato Gaudenzio Fonio, è comparso davanti al giudice per l’udienza di convalida e la contestuale direttissima. Il giovane, con alle spalle qualche precedente, ha scelto di patteggiare la pena di 8 mesi.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.