1

no ter 1

NOVARA 14-04-2018 – Disastrosa prova

del Novara sconfitto dalla Ternana ultima in classifica, ma che con gli azzurri vanta una tradizione favorevole. Mortificante lo 0-3 finale. E contestazione dei tifosi della curva che hanno ritirato gli striscioni e poi lasciato lo stadio dopo lo 0-3 . Prestazione sconcertante degli azzurri partiti bene , ma via via afflosciati e traditi sia dal portiere Montipo’ colpevole sia sul secondo che sul terzo gol che dagli uomini di maggior esperienza come Sansone , beccato dal pubblico, e Casarini  .In avanti Puscas si è pestato i piedi con Maniero, favorendo le chiusure della Ternana prima timida poi sempre più sicura e dopo il 3-0 padrona del campo. Poco comprensibili le scelte del trainer Di Carlo che si ostina a lasciare in panchina Dickmann, ora nazionale under 21, Di Mariano e i difensori più di esperienza come Mantovani e Troest, preferendo Del Fabro e Chiosa. Avvio pimpante del Novara che con Casarini impegna il n°1 ospite, replica Gasparetto con un tiro dalla distanza, ma centrale. Si arriva al 25’ quando un colpo di tacco di Puscas smarca Maniero che davanti al portiere manda fuori. Ci riprova al 31’ l’ex del Bari: palla a lato. 2’ dopo il gol ospite: Signori mette in area dal fondo campo, Carretta sale in cielo e si avvita di testa, con la palla che prende uno strano effetto e si insacca all’incrocio dei pali. E al 40’ una punizione di Paolucci da 30 metri sibila di poco alta. Al 41’ Maniero mette fuori da pochi passi, ma il gioco è fermo per off side. Nella ripresa il Novara parte di nuovo bene e attacca a pieno organico: Orlando al 6’ lancia Puscas che solo davanti a Sala si fa ghermire la sfera dal portiere rossoverde. E cosi’ si arriva ai due minuti che decidono il match: al 58’ Favalli scende sulla fascia e fa partire un tiro senza molte pretese che però trova Montipo’ disattento e la palla si infila tra palo e portiere. Un minuto dopo una palla vagante in area, con la difesa novarese in vacanza, trova Carretta pronto ad uncinarla e metterla in gol da pochi passi.  Qui inizia la contestazione degli ultras che ritirano gli striscioni e urlano “vergogna” alla squadra. La gara finisce qui anche se ci sono ancora oltre 30’ da giocare. C’è il tempo per una conclusione di Orlandi (33’) messa in corner e per due tiri dalla distanza di Di Mariano. Oltre ad una gomitata da dietro sulla schiena di Seck a Paolucci che esce dal campo in barella. A fine gara Di Carlo spiega:"La differenza l’hanno fatta solo i gol. Loro hanno segnato, noi abbiamo fallito le occasioni, ma ci salveremo". Novara che continua ad andare male in casa: otto le sconfitte al Piola, più di tutti. La classifica non è peggiorata dato che tutte le squadre dietro hanno pareggiato. Martedi’ sfida al S. Nicola con il Bari, poi al Piola ci sarà il Venezia di Pippo Inzaghi, in corsa per un posto play off.


NOVARA-TERNANA 0-3
Novara (4-3-3): Montipò 4.5; Golubovic 5, Del Fabro 5, Chiosa 5 (46’ Mantovani 5), Calderoni 5 (67’ Seck 5); Orlandi 4.5, Casarini 5, Moscati 5; Puscas 5, Sansone 4 (66’ Di Mariano 6), Maniero 5. Allenatore: Di Carlo: 4.5
Ternana (4-3-1-2): Sala 6.5; Defend 6i, Gasparetto 6, Signorini 6.5, Favalli 6.5; Statella 6, Paolucci 6.5 (71’ Varone 6), Signori 6.5 (64’ Valjent 6); Tremolada 6.5; Carretta 7.5, Montalto 6 (82’ Piovaccari ng). Allenatore: Di Canio 7
Reti: 33’ e 58′ Carretta, 57’ Favalli
Arbitro: Rapuano di Rimini
Note sole, spettatori 3844 (1105 paganti più 2739 abbonati).Ammoniti 54’ Favalli (T), 84’ Seck (N). Angoli 6-2 per il Novara. Recupero 1’ e 5’


Maurizio Robberto

no_ter_4.jpgno_ter_3.jpgno_ter_2.jpgno_ter_6.jpgno_ter_7.jpgno_ter_5.jpg

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.