1

tribunale novaraNOVARA-14-05-18- Si è chiuso con

sette condanne (comprese tra i 3 anni e 6 mesi e un anno) e otto assoluzioni il processo al gruppo di sudamericani autori di colpi audaci ai danni di banche e gioiellerie, in Italia ma anche nel resto d’Europa, individuati dagli agenti della squadra mobile di Novara dopo il furto, trasformato in rapina perché una dipendente era stata trattenuta per un braccio, consumato il 1° giugno del 2012 nella filiale novarese del Monte dei Paschi di Siena in piazza Cavour. Quindici le persone finite a processo, tutte di nazionalità sudamericana (Colombia, Venezuela, Guatemala, Ecuador, Perù, Costarica e Messico); una carriera, quella del gruppo, costellata da successi, tra i quali, secondo gli investigatori, anche il colpo ai danni di Buccellati a Milano, nel maggio 2012 che fruttò un bottino di 2 milioni di euro. “Li avevamo chiamati saltamontes (cavallette) perché si muovevano in gruppo rapidamente e dove passavano, razziavano – aveva detto in aula un ispettore della squadra Mobile di Novara - Colpivano in sequenza, in un solo giorno dopo aver tentato un colpo a un furgone portavalori, sfumato per un intoppo, erano partiti subito alla volta della Toscana. Dopo la rapina di Novara avevamo iniziato a seguirli, intercettando le loro comunicazioni. Ma non era facile stargli dietro perché usavano macchine prese a noleggio, che cambiavano una volta alla settimana, così come cambiavano una volta alla settimana i telefoni. Erano frenetici, spesso ci si accorgeva del furto quando già l’avevano portato a termine. I gruppi si muovevano come se avessero una regia; avevano notevole disponibilità di passaporti: andavano all’estero con una generalità e rientravano con altre”.

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.