1

Novara panoramica Mole

NOVARA - 11-06-2018 - Scoppia la polemica

politica in città, dopo un evento svoltosi su iniziativa del liceo Classico Carlo Alberto, con la presenza del docente universitario di cultura romanì, Santino Spinelli. Il capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale, Matteo Marnati, ha riferito che all'evento  "era presente la consigliera Elena Foti, in rappresentanza dell'amministrazione comunale, la quale indignata ha giustamento abbandonato l'evento in anticipo. Infatti, durante l'esibizione, l'ospite Alexian Santino Spinelli, docente di cultura rom, ha deliberatamente insultato più volte il neo ministro degli Interni Matteo Salvini nonchè segretario politico della Lega", ha scritto Marnati su Facebook, chiedendo che "gli insegnanti del Liceo Classico, organizzatori dell'evento, facciano pervenire immediate scuse pubbliche al Sindaco e che prendano, inoltre, le distanze dalle opinioni politiche del docente/cantante, il quale vergognosamente le ha palesate sul palco dinanzi alla platea composta di giovani studenti. Verrà presentata un'interrogazione comunale per approfondire la questione".

A queste dichiarazioni hanno replicato il Circolo del Pd cittadino ed il Pd della Provincia di Novara. "I gravissimi attacchi del Capogruppo della Lega al Comune di Novara, Marnati, nei confronti degli insegnanti del Liceo Classico, rei di avere "vergognosamente" dato spazio alle opinioni critiche di Santino Spinelli su Matteo Salvini, e per questo minacciati di provvedimenti disciplinari in caso di mancate, immediate e pubbliche scuse nei confronti del sindaco, rappresentano un atto di bullismo politico senza precedenti, un'intollerabile mancanza di rispetto, da parte di un rappresentante delle istituzioni, alla libertà di opinione e di parola che ancora vige in questo paese - si legge in una nota dffusa -. Piena solidarietà e sostegno agli insegnanti e dirigenti del Liceo Classico attaccati così sguaiatamente e pieno appoggio ai consiglieri dell'opposizione che si troveranno a dover sostenere le ragione della libertà nel prossimo consiglio comunale".

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.