1

caccia

TORINO -12-06-2018 - E' stata approvata

oggi, martedì 12 giugno, dal Consiglio regionale del Piemonte, la nuova legge sulla caccia e sulla tutela della fauna. La nuova legge, arriva dopo 6 anni. L' assessore all’Agricoltura, Giorgio Ferrero ha sottolineato che "questa legge non fa scelte pro o contro la caccia, non intende penalizzare nessuno, bensì governare con buon senso tentando di dare risposte ai problemi che le nuove sensibilità e la proliferazione incontrollata di alcune specie sta ponendo ai cittadini e ai territori piemontesi”. Fra le novità: il divieto di cacciare durante tutte le domeniche di settembre, la possibilità per i proprietari dei fondi di vietare la caccia sui propri terreni; l'obbligo per i cacciatori di indossare un giubbotto retroriflettente o bretelle ad alta visibilità ed a superare obbligatoriamente una prova di tiro in poligono almeno ogni 30 mesi per l'uso della carabina nella caccia di selezione; misure straordinarie di controllo della fauna selvatica su richiesta delle organizzazioni sindacali agricole e dei sindaci, con la possibilità di coinvolgimento anche dei proprietari e conduttori dei fondi danneggiati, purchè in possesso di abilitazione venatoria. Le specie escluse dalla caccia sono 15: 11 anatidi (fischione, canapiglia, mestolone, codone, marzaiola, folaga, porciglione, frullino, pavoncella, combattente, moriglione), il merlo, l'allodola, la pernice bianca e la lepre variabile, oltre quelle oggetto di tutela per norma nazionale.

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.