1

polstrada cartello autostrada

NOVARA - 14-09-2018 - Fermato per un controllo dalla polizia stradale, il conducente di un mezzo per il soccorso stradale è stato fermato e trasferito in carcere con l'accusa di riciclaggio. E' accaduto sulla A4 Torino-Milano nei pressi dellla barriera "Ghisolfa": la polizia stradale di Novara ha sottoposto ad un controllo un  autocarro adibito al soccorso stradale che stava trasportando un’autovettura Fiat 500 priva di targa. Il conducente ha dichiarato che si  trattava di un veicolo in avaria proveniente dalla Germania, mostrando della  documentazione creata “ad hoc”.  Gli agenti, insospettiti, hanno proceduto all’analisi del numero di telaio dell’autovettura che risultava però abilmente contraffatto mediante l’apposizione di  una placca metallica riportante i dati dei documenti tedeschi. Una volta rimossa, hanno rinvenuto però l’originale numero attraverso il quale si accertava  che il mezzo in questione risultava rubato a  Torino due giorni prima. L'uomo, un 30enne incensurato, è stato post in stato di fermo ed trasferito alla Casa Circondariale di Milano per il reato di riciclaggio dell’autovettura.

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.