1

mercatone uno

NOVARA - 10-10-2018 - La consigliera regionale del M5S Francesca Frediani ha chiesto alla Giunta regionale di intervenire sulla situazione dei lavoratori in esubero nelle varie sedi dell'ex Mercatone Uno. Tutti  i punti vendita piemontesi sono stati acquisiti dalla società Shernon di Milano, costituita da un gruppo di imprenditori italiani e stranieri attivi nel settore della distribuzione dei mobili. Sarà quindi garantita la continuità per almeno un biennio ai punti vendita piemontesi ex Mercatone: nel novarese, il passaggio di proprietà ha riguardato le sedi di Caltignaga, Trecate, Pombia e Romagnano Sesia. "I lavoratori non compresi nel trasferimento saranno ricollocati in Cassa integrazione straordinaria fino al 13 gennaio 2019. Per i lavoratori in esubero, 61 piemontesi, è stato aperto un tavolo a livello nazionale con sindacati ed Anpal (Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro). L'Agenzia si occuperà di anticipare l'assegno di ricollocazione per i lavoratori in esubero, che nella nostra regione sono 61 e la Regione Piemonte ha dato disponibilità a mettere a disposizione le proprie misure di politiche attive per il lavoro ed integrazione dell'assegno di ricollocazione - scrive il consigliere in una nota -  Tuttavia l'accordo non è ancora stato sottoscritto. Chiediamo alla Giunta di sollecitare subito la firma da parte di tutti i soggetti coinvolti".

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.