1

ludopatia

NOVARA -16-04-2019 - S'intitola "Un gioco da ragazzi" la campagna di sensibilizzazione sulla dipendenza dal gioco d'azzardo per giovanissimi e giovani, promossa dal Centro Servizi per il Territorio e da Legambiente, con il patrocinio dell’ASL di Novara, e realizzata dagli studenti di 3 scuole novaresi. L'obiettivo è quello di sensibilizzare i ragazzi sui pericoli del gioco d’azzardo e, contemporaneamente coinvolgere gli studenti per creare strumenti adatti a far passare il messaggio in modo immediato ed efficace ai loro coetanei. Il progetto ha coinvolto studenti provenienti dal Liceo Classico Linguistico "Carlo Alberto", dall’Istituto di Istruzione Superiore "Pier Luigi Nervi” e dal Centro Servizi Formativi EnAIP di Novara, sotto la guida dei docenti Giampiero Colombo e Franco Paglino. I ragazzi hanno realizzato 7 fumetti, ciascuno con una storia differenze e uno stile grafico proprio e un video della durata di 2 minuti; il tutto on line sul sito www.ungiocodaragazzi.it
Una prima fase, finalizzata alla costituzione del gruppo di lavoro, è stata affidata alla dott.ssa Flavia Cavalero, Psicologa, mentre per la formazione dei ragazzi coinvolti e per la supervisione "scientifica" del percorso si è attivata una collaborazione con l’Ambulatorio per il gioco d’azzardo patologico dell’ASL di Novara, mediante il coinvolgimento della dott.ssa Caterina Raimondi e dell’Assistente sociale Elena Fasolo. Infine, il percorso laboratoriale è stato calendarizzato su 10 incontri settimanali di 2 ore ciascuno, sotto la guida del dott. Marco Feo, docente ed esperto di grafica. Presenti: Marzia De Marchi, per Legambiente, Daniele Giaime, Presidente del Centro servizi territorio, Barbara Bolchini, Direttrice di EnAIP Novara,  Sergio Botta, Dirigente Scolastico del Liceo “Carlo Alberto", Milù Allegra, docente dell’Istituto “Nervi”.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.