1

comandante vvff novara ciro bolognese

NOVARA - 29-05-2019 - "Non conoscevo il territorio di Novara in maniera diretta ma ho già potuto fare un’analisi del territorio: tanta industria diffusa, più aziende a rischio rilevante, ma minori problematicità dal punto di vista del rischio idrogeologico rispetto alla realtà da dove provengo, Alessandria". Sono le parole del Primo Dirigente Ciro Bolognese, da lunedì nuovo Comandante dei Vigili del Fuoco di Novara. Bolognese ha sostituito l'ingegnere Calogero Turturici, promosso Dirigente Superiore e trasferito al Comando di Bergamo.

Nato ad Avellino, sposato e padre di due bambini, Bolognese proviene dal Comando di Alessandria, dove ha prestato servizio dal 2005, svolgendo l’incarico di Comandante vicario a partire dal 2011. Laureato in ingegneria civile a indirizzo strutture nel 2002 e in ingegneria della Sicurezza e della Protezione nel 2010, il nuovo Comandante ha 41 anni ed è il più giovane dirigente del Corpo Nazionale. Nella sua carriera ha partecipato alle attività di soccorso in occasione degli eventi sismici in Abruzzo nel 2009, in Emilia nel 2012, in Italia centrale nel 2016, a Ischia nel 2017. E’ stato componente della missione italiana in Nepal a seguito del sisma del 2015 e nel 2018 è stato coordinatore delle attività di Urban Search and Rescue (ricerca e soccorso di vittime di crolli) svolte dal Corpo Nazionale presso il sito del ponte Morandi di Genova. 

Il nuovo Comandante ha già incontrato i dirigenti delle forze dell’ordine, il Prefetto ed il Procuratore e, nei prossimi giorni, conoscerà anche il sindaco del capoluogo, per poi spostarsi in Provincia a fare conoscenza dei primi cittadini dei Comuni dove hanno sede i distaccamenti territoriali del Corpo. Grande attenzione sarà posta ai problemi di organico, ben presenti a Novara così come nel resto del Belpaese. “Siamo in linea con il dato italiano – conferma il Comandante Bolognese – Sono scelte che non dipendono dal territorio ma dalle istituzioni nazionali, tuttavia, in caso di nuove assunzioni, faremo sentire la nostra voce affinché Novara abbia l’attenzione che merita. Le criticità riguardano non solo il personale operativo ma anche quello logistico-gestionale e tecnico”. Ad esempio, in quest’ultimo ramo (che, tra l’altro, si occupa di gestione del Comando, delle attività di prevenzione incendi e di controlli) attualmente il personale impiegato è di 4 unità, anziché le 10 previste.

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.