1

gruppo 2

NOVARA -25-06-2019 - Festa di fine corso per 19 estetiste e 14 acconciatori che ieri, lunedì 24 , hanno ricevuto il diploma del corso Benessere in oncologia nella sede di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale, dopo un lungo e qualificato percorso, organizzato in collaborazione da  LILT Novara Onlus e Confartigianato Imprese Piemonte Orientale - e riconosciuto dalla Rete Oncologica Piemontese –iniziato nello scorso ottobre e articolato in 152 ore di lezione per le estetiste e 40 ore per gli acconciatori, suddivise tra teoria d’aula e laboratori in Ospedale maggiore della Carità di Novara. Docenti sono stati medici specialisti delle varie discipline, psico-oncologhe, infermiere e professionisti del settore estetico. Alla consegna era presente il sindaco di Novara, Alessandro Canelli, che ha sottolineato il valore sociale e di arricchimento per la comunità e personale per i partecipanti al corso; mentre Marco Krengli Direttore della SC.D.U. Radioterapia dell'Azienda ospedaliero-universitaria “Maggiore della Carità”, e Direttore del Dipartimento Specialistico Oncologico dell’Aou, si è complimentato con acconciatori ed estetiste partecipanti e specificato come il percorso di formazione svolto sia capace di dare un plus alle cure mediche. Giuseppina Gambaro, presidente di LILT sezione provinciale di Novara Onlus, ha ringraziato a sua volta i partecipanti al corso e i docenti per il lavoro svolto che ha visto momenti di formazione teorica in aula e di pratica nei reparti ospedalieri. Amleto Impaloni – direttore – e Michele Giovanardi – presidente – di Confartigianato Imprese Piemonte Orientale hanno ringraziato LILT per l’iniziativa comune, che si è dimostrata partecipata, gradita e molto qualificante.
Il direttore della Struttura di Oncologia dell’Ospedale maggiore di Novara, Alessandra Gennari, ha ringraziato i partecipanti per il loro impegno e ricordato l’esistenza in reparto di una ‘stanza beauty’, utile per poter collaborare. La presidente regionale delle Estetiste di Confartigianato, Stefania Baiolini, ha specificato come l’iniziativa del Piemonte Orientale sia uno dei percorsi attivati in Piemonte e che ha trovato positivo riscontro e accoglienza nel settore ospedaliero.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.