1

polstrada autostrada

NOVARA – 16-08-2019 – La Polizia di Stato

di Novara ha bloccato un conducente di un mezzo pesante che guidava in autostrada con un tasso alcolico ai limiti dello stato di incoscienza secondo le tabelle ministeriali. L’episodio è avvenuto intorno alle 18 di martedì 13 agosto ed è stato reso noto stamattina con un comunicato dalla questura di Novara. A bloccare l’autista è stata infatti una pattuglia della Polizia Stradale di Novara Est che aveva notato un complesso veicolare che viaggiava zizagando sull’autostrada A4.

L’autoarticolato, costituito da un trattore stradale con agganciato un semirimorchio, era condotto da un 38enne rumeno che ha subito presentato i tratti tipici della persona in ebbrezza alcolica: difficoltà a camminare ed alito pesante. Gli accertamenti preliminari con il precursore e poi la prova dell’etilometro hanno dato un esito inequivocabile: il tasso di alcol nel sangue era pari a 3,61 g/l. L’indagato era così poco lucido che, pure durante il controllo posto in essere degli operatori e durante la stesura dei verbale, ha continuato a bere birra e più volte ha espresso la volontà di andare al bar dell’area di servizio per acquistare ulteriori bevande alcoliche.

L’uomo è stato deferito in stato di libertà all’autorità giudiziaria per il reato di guida sotto l’influenza di alcol, con tutte le aggravanti previste in quanto autista di professione. Per questo tipo di reato sono previsti un’ammenda da 2 a 9 mila euro e arresto da 8 mesi a un anno e mezzo, il sequestro del veicolo e la revoca della patente.

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.