1

novara monza

NOVARA-13-01-2020 – Perde il Novara pesantemente, ma non inganni il risultato perché per oltre un’ora di gara il Novara era stato superiori ai blasonati ospiti andando ripetutamente vicino al vantaggio. Invece sono stati gli ospiti, grazie ad una clamorosa papera di Marcheggiani che non ha trattenuto un tiro senza pretese di Morosini dalla lunga distanza permettendo a Finotti si segnare un gol facile facile, a passare in vantaggio. Da lì in poi tutto è stato più facile dato che 7’ dopo Pogliano ha colpito con una mano in area dando l’opportunità del rigore trasformato da Gliozzi. Solo allora il Novara si è arreso, ma avrebbe meritato migliore sorte dato che per lunghi tratti la squadra azzurra è apparsa superiore ad un avversario sì con grandi nomi, ma compassato e che ha avuto nel portiere Lamanna uno dei migliori in campo. Peccato perché non inizia nel migliore dei modi l'avventura della nuova proprietà del Novara calcio in un Piola caldo e con oltre 6 mila spettatori.  Nel primo tempo il Monza capolista soffre il gran ritmo dei locali. Peralta fallisce due buone occasioni: al 19’ solo davanti al portiere calcia alto, al 25’ dopo un’azione stile rugby tutta in velocità spreca calciando sull’esterno della rete. Al 32’ ci prova Gonzales: tiro centrale. Monza manovriero, ma lento. Nella ripresa gli ospiti vanno vicini al gol con Chiricò che spreca davanti a Marcheggiani, ma è il Novara ad avere le occasioni migliori. Al 18’ Buzzegoli ci prova su punizione, mentre un minuto dopo Gonzales fugge in contropiede come ai vecchi tempi, salta due avversari, ma invece di servire Bortolussi meglio appostato si decentra e quando mette in area Rigoni riesce a sventare la minaccia. Lo stadio sembra sospingere il Novara ad un successo, ma l’imprevisto è dietro l’angolo. La gara svolta sull'errore di Marchegiani (65'), che non trattiene un tiro dalla distanza senza pretese di Morosini. Sulla respinta, Finotto è più lesto di tutti e timbra il vantaggio di testa. Il Novara non si arrende: Buzzegoli con una staffilata sfiora il pari. Al 23’ un gol di Rigoni viene annullato per fuorigioco e al 27’ i brianzoli raddoppiano con il rigore trasformato da Gliozzi per un fallo di mano di Pogliano. Il Novara ci prova ancora con Barbieri e Sbraga, ma Lamanna fa due parate da campione. E nel nel recupero, in contropiede il gol di Rauti. In tribuna, da segnalare la presenza di Roberto Strechie accanto al ds azzurro Orlando Urbano. Centrocampista di 19 anni, è il primo rinforzo dell'era Rullo. Arriva dalla Dinamo Bucarest, ma nella scorsa stagione giocava nella Lucchese. A fine gara il trainer di casa è arrabbiato: “Anche il pari non mi avrebbe soddisfatto, abbiamo giocato meglio del Monza. Il risultato è bugiardo.” Monza di Berlusconi che vola verso la B


NOVARA (4-3-2-1): Marchegiani 4; Barbieri 6, Sbraga 6.5, Pogliano5 .5, Cassandro 5.5; Nardi 6.5 (34'st Zunno ng), Buzzegoli 6.5 (37'st Collodel ng), Bianchi 6; Gonzalez 6.5, Peralta 5.5 (25'st Piscitella 5.5); Bortolussi 6. All. Banchieri: 6.5


MONZA (4-3-1-2): Lamanna 7; Lepore 6, Paletta 6.5, Bellusci 6, Marconi 6; Armellino 6.5, Fossati 5.5 (16'st Rigoni 6), Iocolano 6 (16'st Morosini 6.5); Chiricò 6.5 (16'st Mosti 6); Finotto 6.5 (46'st Rauti ng), Gliozzi 6 (36'st Brighenti ng). All. Brocchi: 6.5


ARBITRO: Marcenaro di Genova: 6


RETI: st, 20' Finotto, 27' Gliozzi (rig.), 47' Rauti


NOTE: serata fredda, ammoniti: Iocolano, Fossati, Marconi, Cassandro, Buzzegoli; recupero: pt 0', st 3'; spettatori totali: 6.362. Angoli 4-3  per il Novara. Spettatori 6362 per un incasso di 11930 euro (biglietti a due euro), con oltre 500 da Monza.


Maurizio Robberto

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.