1

App Store Play Store Huawei Store

ca di asu

NOVARA - 22-05-2021 -- Dieci asinelli ed una bardotta, un incontro molto simpatico e rilassante. Sto parlando de La Ca’ di Asu di Olengo, dove il tempo scorre serenamente in mezzo a questi docili animali.


Nata dal progetto dell’Associazione L’Ontano Onlus nel 2003 e rivolto principalmente alla sostenibilità ambientale, nel 2006 si è evoluto verso una progettualità sociale.
Gli asinelli coinvolgono bambini dell’età scolare e pre scolare, ragazzi con disabilità, offrendo attività diversificate a seconda delle esigenze dei soggetti. Il parco è quello di Villa Segù, ad Olengo, antica dimora del ‘700 ed il contatto con la Natura colpisce subito appena si varca il cancello. La bellezza e l ‘armonia del luogo, la simpatia degli asinelli ed il personale, davvero ben specializzato, accolgono chi desidera entrare in contatto con il Creato, a due passi dal caos della città.


Il centro è nato grazie al sostegno della Fondazione De Agostini, della Fondazione per la Comunità del Novarese e del Rotary Club di Novara ed Orta, che hanno sostenuto il recupero del luogo, l’acquisto degli animali , le loro cure e le attività svolte.
Luppolo, Zefiro, Zenzero, Stella, Gigia, Pelè, Maya, Luna, Susy e Tina sono i protagonisti della nostra storia e subito colpisce la dolcezza e la calma di questi animali. Gigia è la nonnina del gruppo perché ha ventisei anni, ma se li porta bene. Stanno brucando l’erbetta nel recinto ed il suono che produce il loro brucare infonde un senso di enorme tranquillità. E’ una vibrazione che pervade l’orecchio ed il cuore.
Vinco la mia atavica paura per cavalli e similari ed accarezzo un asinello: il contatto con il suo manto, fa percepire al tatto quanto sia soffice e anche quanta serenità dà.


La Presidente Elena Vezzù racconta la vita di questi animali e la sua a contatto con loro e le colleghe: “Sono animali che trasmettono una grande empatia e contribuiscono ogni giorno a fortificare il rapporto umano, professionale e di amicizia fra tutte noi. Ci insegnano il regolare e corretto scorrere del tempo e la loro mansuetudine ci aiuta moltissimo nel nostro lavoro”.


La Ca’ di Asu, costituisce per i bambini delle scuole in gita un momento speciale per entrare in contatto con l’ambiente naturale insieme agli asinelli. I percorsi, realizzati da un gruppo di professionisti di educazione ambientale e progettazione ludico-didattica sono rivolti ai bambini dai 3 ai 12 anni. I bambini vengono coinvolti nella scoperta della natura, anche mediante l’orto, oltre che grazie agli animali.
L’asino è un animale molto paziente e molto intelligente (errato dire che uno è un asino quando si vuole dire che non apprende a scuola, oltre ovviamente alla valenza deflagrante a livello che ciò comporterebbe in un bambino che se lo sentisse dire). L’asino ama le carezze e le grattatine, si muove con lentezza, ha le orecchie grandi, uno sguardo vivo e buono allo stesso tempo.
Entra in empatia con chi gli sta di fronte ed è perfetto per l’arttività assistita rivolta i ragazzi disabili. La relazione con l’asinello stimola la conoscenza, i cinque sensi e sveglia grandi emozioni. Le competenze del soggetto sono sviluppate attraverso la cura dell’animale, la disponibilità relazionale e comunicativa accresce, proprio perché è un animale paziente ed empatico. In ultimo, ma non per ultimo, stimola la motivazione e la partecipazione.


L’asino è un animale molto sensibile che coglie subito la peculiarità di chi si avvicina, le difficoltà e le risorse.
E’ un animale estremamente terapeutico.
L’asino può sembrare più goffo e meno elegante del cavallo, la coda è meno maestosa, ma non hanno nulla da invidiare ai loro parenti. Anzi, quando scatta l’ora del fieno, il recinto viene aperto e loro vanno al galoppo verso la cena, acquisendo ulteriore eleganza.
Sono animali simpatici, dolci, mansueti, ma hanno un loro ben preciso carattere: ascoltano, non dimenticano, ma sono molto saggi e riflessivi.
Come in tutti i gruppi ci sono legami più o meno distinti, ma convivono tutti bene, tranquilli e sereni a La Ca’ di Asu.
Elena e la sua collega Serena Uglietti, presenti al momento dell’intervista, mostrano, oltre ad una grande professionalità , un enorme amore per queste bestiole ed inevitabilmente in esse ritrovano anche caratteristiche del proprio carattere.
La chiacchierata volge al termine, gli asinelli pascolano, una foto di rito e i saluti. Ma soprattutto una grande pace interiore.


La Cà di Asu
Via delle Scuole 16, Olengo (frazione  di Novara)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Manuela Peroni Assandri

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.